Voli d’amore, Calderoli nei guai

Chiesta l’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro, che utilizzò l’aereo di Stato per spostarsi da Roma a Levaldigi per raggiungere la fidanzata Gancia. Un viaggio tutt’altro che istituzionale.

Un volo d’amore per raggiungere la propria fidanzata, Gianna Gancia, presidente dellaProvincia di Cuneo. Peccato che a pagare la “fuitina” fossero gli italiani. La Procura della Repubblica di Roma ha chiesto l’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro leghista Roberto Calderoli, circa il famoso volo di Stato utilizzato per arrivare aLevaldigi dalla Capitale nel gennaio di un anno fa…

CONTINUA A LEGGERE SU LO SPIFFERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *