V3day #Oltre!

Grande mobilitazione di cittadini eletti nelle istituzioni, attivisti e simpatizzanti del MoVimento 5 Stelle del Cuneese per il V3-Day avuto luogo domenica primo dicembre a Genova.

oltre_v3day

Con bus partiti da Savigliano, Bra, Alba e Mondovì, partecipanti da tutta la Granda, anche dai comuni più remoti, hanno raggiunto il capoluogo ligure per prender parte ad un vero e proprio happening della “speranza”: al di là delle cronache dei media nazionali “mainstream” che a mala pena raccontano dell’intervento di Beppe Grillo e della sua “modesta proposta” per l’Europa, dando spazio soprattutto a critiche di politici che del V3-Day poco o nulla han seguito, in realtà c’è stato molto di più.

Da rimarcare che i cittadini eletti per il MoVimento 5 Stelle a Camera e Senato, trai quali la monregalese Fabiana Dadone, sono stati tutto il giorno a completa disposizione dei propri concittadini per spiegare l’attività svolta fin ad oggi in Parlamento improvvisando partecipatissime agorà, presenziando ai banchetti delle proprie commissioni di appartenenza e distribuendo volantini informativi. Tutto ciò avveniva in un lato di Piazza della Vittoria, ben distante dal palco dove Beppe Grillo – l’ideatore, il megafono, l’elemento imprescindibile per il successo e l’esistenza stessa del MoVimento 5 Stelle – assieme a Matteo Ponzano di “La Cosa”, gestiva gli interventi ed il fluire del programma. Questo per, secondo noi, rimarcare il fatto che i cittadini eletti, sebbene ancora taluni media li facciano passare per dei burattini di Grillo, vivono “una loro vita” all’interno delle istituzioni, confrontandosi con eletti di altri partiti, studiando incartamenti, “impazzendo” di burocrazia e regolamenti, interagendo con attivisti e simpatizzanti per proposte di legge, interrogazioni ed attività ispettive.

Dopo Grillo hanno parlato, tra gli altri, nomi noti a chi pensa che un mondo diverso possa essere possibile: Dario Fo, che nel suo monologo sulla cultura ha tracciato il declino dell’Italia. Micah White, di Occupy Wall Street, che senza tanti giri di parole ha parlato del MoVimento 5 Stelle come di un esempio da seguire definendolo il più importante movimento sociale del mondo. Paul Connet, ideatore della Strategia Rifiuti Zero (due volte ospite in Granda in passato) che, oltre al concetto di rifiuti zero, ha voluto rimarcare l’idea che i grandi cambiamenti, in generale, devono partire dalle piccole comunità. Riccardo Petrella, paladino dell’acqua pubblica, è arrivato a proporre la messa fuori legge della finanza attuale in quanto a suo avviso le imprese quotate in borsa non possono essere attive operatrici nei settori di beni e di servizi essenziali per la vita. Infine, l’architetto Alberto Sasso, attivissimo anche nella nostra provincia, ha parlato di riqualificazione energetica degli immobili. Il previsto intervento in video Julian Assange, di recente visitato a Londra dai membri della Commissione Esteri del MoVimento 5 Stelle, non ha avuto luogo per motivi di sicurezza, ma Grillo ne ha raccontato la storia ed il perché sia ospite proprio dell’ambasciata ecuadoriana. Ci permettiamo di segnalare a proposito di Assange questo link che, meglio di tante parole aggiuntive, può dare una spiegazione circa la vicenda che riguarda l’ideatore di WikiLeaks: http://www.beppegrillo.it/2012/08/assange_e_il_futuro_del_mondo.html

Insomma, è stata una giornata OLTRE, oltre anche le polemiche di chi non capisce le battute di Grillo.
Una giornata di arricchimento generale che è servita a ricaricare le batterie di nuova energia a quegli attivisti che in queste occasioni capiscono di non essere soli e ad iniettare una buona dose di fiducia a quei simpatizzanti che si spera diventino attivisti quanto prima: attivisti nel tutelare la comunità in cui vivono.

 

MoVimento 5 stelle Cuneese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *