Risposta alla nostra interrogazione sull’attraversamento pedonale a LED di via Cornice

Molto interesse aveva destato nei monregalesi la vicenda  dell’innovativo attraversamento pedonale “Life Safe” di via Cornice, non tanto per la sua tecnologia, quanto per la sua breve durata.

Il continuo passaggio di mezzi pesanti infatti aveva ben presto compromesso il funzionamento dell’apparecchio e, dopo qualche intervento di ripristino, era stato definitivamente rimosso.

“Niente costi in più per il Comune” avevano subito specificato dal palazzo, con dichiarazioni però contarstanti su un possibile reimpiego del sistema su di un’altra strada monregalese.

Ebbene abbiamo voluto vederci chiaro e in data 20 luglio 2012 abbiamo presentato un’interrogazione, chiedendo:

– a quanto ammontano, fino ad ora, i costi sostenuti dal Comune di Mondovì per
l’installazione ed i successivi interventi di ripristino del sistema “Lifesafe”.
– se è vero che il sistema sarà spostato altrove o se la ditta PR Target Srl provvederà al
rimborso totale delle spese fino ad ora sostenute dal Comune di Mondovì per l’installazione ed i successivi interventi di ripristino.
– nel caso di uno spostamento del sistema anziché rimborso totale, se non reputino
arrischiato continuare a fungere da cavie per la PR Target in quanto il sistema “LIfesafe” ha dimostrato di essere inaffidabile anche in altre città italiane ove è stato installato (Parma)
– se il Comune è a conoscenza di altri fallimenti oltre a quelli di Mondovì e Parma.

La risposta è arrivata, sebbene in ritardo, in data 04 settembre (ben oltre i 30 giorni fissati dal regolamento del Consiglio Comunale) e dice:

– che i diversi interventi di manutenzione sono stati a carico esclusivamente della ditta produttrice.

– che la funzionalità dell’impianto è stato compromesso dal notevole flusso di mezzi pesanti

– che lo smantellamento e il ripristino del vecchio attraversamento pedonale sono stati a carico della ditta

– che stanno valutando se trasferire tale impianto in una zona differente o se farsi ridare i soldi o se farsi dare apparecchiature per un importo equivalente a quello speso.

In merito al fallimento di questo ed altri apparecchi non c’è però stata risposta, e anzi si apprende che stanno pensando di riposizionare su un’altra strada un’apparecchio che si è dimostrato fallimentare.

Evidentemente il Comune vuole continuare a fungere da cavia per la PR Target.

Noi chiediamo invece che il Comune pretenda il rimborso dei costi dell’istallazione, pari a 10.550 € + I.V.A. ed abbandoni questo sistema, rivelatosi fallimentare.

MoVimento 5 stelle Mondovì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *