Resoconto Consiglio Comunale del 4 febbraio 2013

Consiglio Comunale molto “tecnico”. Tutti i Consiglieri presenti.

Si inizia con una comunicazione di Prelievi dal fondo di riserva da parte della Giunta che potete visionare qui.

La seconda proposta riguarda l’istituzione di un Regolamento dei Controlli interni, si tratta di una normativa nazionale che prevede per i Comuni l’istituzione di questi controlli periodici sull’azione amministrativa. L’unica nota dolente di questo Regolamento, era la mancanza di comunicazione dei controlli, in quanto l’art.5 comma prevedeva l’invio di una relazione su questi controlli a Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio Comunale, tenendo di fatto all’oscuro i Consiglieri (soprattutto la minoranza che non ha contatti e scambi con l’Amministrazione) . Il Consigliere Magnino (Mo.Mo.) ha quindi proposto un emendamento al testo che prevede l’invio a tutti i Consiglieri. L’emendamento, così come il Regolamento è stato votato favorevolmente all’unanimità.

La terza proposta era direttamente correlata alla seconda in quanto si è votato il regolamento dei controlli interni economici, che deve essere inserito per normativa, all’interno del Regolamento di Contabilità. E’ stato votato favorevolmente all’unanimità.

Il quarto punto riguardava il riconoscimento di un debito fuori bilancio portato da un’ordinanza del Tribunale di Mondovì, di 3.453,33 euro, relativo ad una vertenza del Comune con l’ASD Mondovì Nuoto (già affidataria della gestione della piscina comunale) che aveva citato in giudizio il Comune per la restituzione della polizza fideiussoria offerta dalla società a garanzia dell’adempimento delle obbligazioni dettate dal contratto di gestione. La somma totale comprende i 700 euro di capitale (due premi annuali di polizza), gli interessi legali e oltre 2.700 euro di spese legali. Ci siamo astenuti in quanto non abbiamo seguito direttamente l’iter della sentenza che ha portato il Comune a pagare più di spese legali che di penale. Favorevole la maggioranza, contrari Bovetti e Borsarelli, astenuti M5S e Mo.Mo.

Quinto punto, sempre dettato da una normativa nazionale, Modalità di trasparenza e pubblicazione dei dati patrimoniali e reddituali degli Amministratori Comunali. Proposta rinviata. Tutti favorevoli, il problema però, esposto dal Consigliere Magnino (Mo.Mo.) e che mancano delle specificazioni sui dati da pubblicare (la voce “altre utilità finanziarie” non è definita). Si è quindi votato di rinviare la deliberazione alla quale sarà allegato il modello della dichiarazione, che verrà deciso e approvato dalla Commissione Amministrativa.

Il sesto punto, il più dibattuto insieme al precedente, riguardava il nuovo Regolamento per l’affidamento degli impianti sportivi comunali. Regolamento tecnicamente ben stilato, l’unica osservazione/riflessione che ho posto è stata quello che manca, a nostro avviso, tra i criteri richiesti per l’affidamento all’art.5 il controllo preventivo e poi annuale dello stato dei bilanci delle società sportive. Manca anche l’istituzione di controlli periodici su manutenzione, effettiva operatività, ecc ecc da parte del Comune sulle società affidatarie. L’Assessore D’Agostino ha rassicurato che gli uffici compiono già normalmente questi controlli (richiedeono l’invio del bilancio annualmente) e che sono condizioni scritte nel contratto di afffidamento e nella delibera di Giunta che decreta l’affidamento dell’impianto. Sullka base di queste considerazioni abbiamo dato voto favorevole (come tutti il Consiglio Comunale).

Ultimo punto, le INTERROGAZIONI. Vi aggiorno a breve con un altro post sul sito.

 

Federico Costamagna

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *