R-Day, esperimento riuscito!

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle

Ieri abbiamo vissuto una straordinaria esperienza di democrazia diretta e partecipazione attiva.

Il nostro R-Day ha avuto un ottimo riscontro di partecipazione, con oltre 120 cittadini partecipanti registrati. I progetti presentati a partire dalle 10 del mattino sono stati ben 22, con proposte di varia tipologia, ma tutte perfettamente in linea con lo spirito dell’iniziativa e con la visione del mondo alla base dei Progetti a 5 Stelle finora portati avanti.

La discussione delle proposte si è svolta in un clima coinvolgente e costruttivo, con un rigido rispetto dei tempi (massimo tre minuti a proposta) e interventi puntuali. I proponenti hanno esposto in maniera chiara i progetti per i quali chiedevano il finanziamento, ed i cittadini intervenuti hanno potuto votare le loro stesse proposte dimostrando che, quando sono chiamati a decidere, optano per scelte di buon senso e di utilità collettiva con più efficacia ed efficienza dei politici stessi.

Alla fine della giornata i progetti più votati sono risultati i seguenti:

1. Compostiere autorivoltanti
Acquisto 5 compostiere per scuole di Trofarello. 650 litri con rivoltamento per produrre compost da vendere alle famiglie.
Richiesta: 2000 euro.

2. Disabile + disabile in rete = cittadino libero
Aiuto ai disabili per l’alfabetizzazione informatica e l’utilizzo della rete per il rapporto con le istituzioni ed il miglioramento della vita.
Richiesta: 1.700 euro.

3. Amico Recupero
Studio di fattibilità per la creazione di una società cooperativa con finalità di recupero di materie prime. Finanziamento per creare business plan, consulenze legali.
Richiesta: 2.000 euro.

4. Università del Saper Fare
Sul territorio di Torino, divulgazione e formazione nell’autoproduzione e autoriparazione. Momenti formativi rivolti ai cittadini, organizzati da volontari (es. movimento decrescita felice).
Spese di materiale (materie prime): 1.000 euro. Sito www.unisf.it

5. Educazione ambientale nelle scuole primarie
Moduli di educazione ambientale nelle scuole primarie, a tema rifiuti, acqua, aria, energie rinnovabili. Corso tenuto da volontari.
Richiesta: 170 euro

6. Recupero terreni abbandonati
Acquisto rete antigrandine, materiale per lavorare, partendo da un terreno di proprietà del proponente e tuttora inutilizzato, a Chivasso. Agricoltura di scambio tra manodopera e prodotti di filiera.
Richiesta: 2.000 euro.

Come da regolamento, entro 10 giorni i presentatori ci dovranno inviare un progetto scritto, contenente tempi, costi e metodi di esecuzione. I documenti verranno caricati sul nostro sito, daremo ampio resoconto delle fasi di avanzamento e delle spese sostenute per ogni iniziativa, come nella nostra tradizione di trasparenza totale.
I mezzi di informazione, salvo alcune eccezioni, hanno dato pochissimo risalto all’iniziativa, anzi in alcuni casi ne hanno parlato a sproposito, ma ormai ci abbiamo fatto l’abitudine.
Ci hanno fatto invece molto piacere la presenza ed i complimenti di due inviati di una rivista tedesca, che nei mesi prossimi pubblicherà un numero monografico sull’Italia, presentando il MoVimento 5 Stelle come novità positiva per il nostro Paese.
Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, sia dal vivo che seguendo lo streaming.

L’esperimento è riuscito, e non vediamo l’ora di portare l’R-Day in tutto il Piemonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *