PISCINA COMUNALE DI MONDOVI’ – ULTIMO ATTO

Mettiamo a disposizione della collettività nuove foto ed un documento circa la Piscina della Pellerina di Torino dove è impegnato lo stesso Gestore di quella di Mondovì. Piscina Pellerina-page-001Piscina Pellerina-page-002

L’epilogo, per adesso, nell’articolo de La Stampa del 23 gennaio scorso. LS - TO, chiude piscina Pellerina

Una risposta a “PISCINA COMUNALE DI MONDOVI’ – ULTIMO ATTO”

  1. Ok MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando Vico Morando ha detto:

    Piscine Comunali ultimo atto..Non credo proprio Mondovì come gli altri Comuni limitrofi Saluzzo , Savigliano, Ceva, Vercelli, Casale ecc. tanto per rimanere in Piemonte ma anche altri Comuni di altre Regioni dell’Italia sono coinvolte o sono state coinvolte in quasi stessi identici problemi di sempre ” storia infinita..” stessi gestori..stesse cooperative, stesse società sportive dai nomi più diversi ma dalle stesse identiche facce di sempre che certi Comuni CONOSCONO molto per bene! Non ne sono infatti esenti di NON sapere certi fatti anzi fattacci accaduti in generale nelle varie piscine Comunali del Piemonte Mondovì compresa ..certo storia passata ma poi quasi allo stesso modo tutto viene ripetuto in attualità con i soliti danni ad i Lavoratori delle piscine pubbliche comunali con vertenze infinite..fallimenti coatti amministrativi debiti da pagare di acqua e luce e stipendi..ecc. fatti poi pagare con denaro pubblico..Ricordando sempre che le piscine comunali italiane sono del comune cioè di noi TUTTI e NON di fantomatiche cooperative politiche o società sportive politiche o personaggi privati ! Insomma basta leggersi i più articoli dei giornali locali e non solo degli ultimi 15 anni ed il Piemonte pecca nelle stesse quasi identiche pessime situazioni !Sicurezza violata sui Lavoratori delle varie piscine comunali che poi ricadono sull’utenza che frequenta le piscine utenza fatta anche di molti bambini legge sicurezza D.Lgs 81/08 non rispettata a dovere violata da più gestori ” MA” certi Comuni NON possono lavarsene le mani dando in gestione le piscine senza controllare il buon funzionamento..la manutenzione ..la sicurezza e i Lavoratori stessi che spesso sono al nero o parzialmente assunti con il part time..o lavoratori di altri impieghi spesso provenienti dal pubblico impiego che nelle piscine arrotondano li loro stipendi idem fanno i pensionati ..ed in questo modo portano via lavoro a chi si trova in disoccupazione iscritto nei vari uffici centro per l’impiego e disponibili al lavoro come assistente bagnanti ( bagnini ,bagnine) Istruttori nuoto e di altre discipline acquatiche..!
    Sempre in Piemonte anche i tecnici ispettori Asl ad esempio fanno attualmente più controlli ispettivi di prima e poi pubblicano i loro risultati emblematico il caso piscina nella bufera ( recidiva più volte..) in piena pagina su il sito: http://www.aslcn1.it del 23 gennaio 2014 idem stesso giorno su il Corriere di Saluzzo piscina nella bufera.., ma se si va un poco addietro negli articoli ad esempio su La Stampa del 13-11-2007 e su il mensile La Strada del 13-11-2007 si può leggere ciò che già accaduto..e che poi viene attualmente quasi ripetuto totalmente! Stessi personaggi sono stati a Mondovì ,Ceva, Savigliano ecc. ecc. E per chi frequenta più piscine comunali italiane per praticare il nuoto sportivo sa che certe solite facce di gestioni..sono poi sempre le solite anche se le società sportive,cooperative sono di fatto fallite..ricompaiono poco dopo con i soliti personaggi di prima ..non solo direttori e segretarie ma ANCHE con certi soci istruttori nuoto e bagnini.. nuovamente in vasca cambiando solo i nomi societari..messi in più sedi differenti ” caso mai si dovesse partecipare ad un appalto” quasi mai a livello Europeo ci sono più cooperative e società sportive di sempre in comunella in cordata..in pratica vincono gli appalti da anni..le stese facce! Almeno il Comune dovrebbe assumere i bagnini come fanno altre Regioni con CONCORSO PUBBLICO non a assunzioni di sotto banco senza fare i concorsi..questo accade NON solo nelle piscine comunali.
    Gli articoli i commenti ( compreso il mio) si ripetono perché si ripetono da anni lo stesso pessimo modo di fare!!! Bèlin !
    Sergio Morando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *