Mondovì Piazza, patrimonio storico-culturale-paesistico da preservare e valorizzare.

Mondovì Piazza, rione storico della città, vero patrimonio storico-culturale-paesistico della città, abbandonato al suo destino?

Avevamo già sollevato il problema con un’interrogazione sulla situazione di via Grassi e sulla sua situazione di abbandono ed incuria. Adesso è la volta di due beni comunali lasciati al loro destino.

La “Cappella delle Umiliate” sita in via Vasco 3, bene storico-artistico di proprietà della Città inutilizzato e chiuso al pubblico ed alla luce ormai da tempo. Chiediamo se l’Amministrazione abbia dei progetti e/o intenzioni di utilizzo e/o valorizzazione della stessa e, nel caso non ve ne siano, quale ne sia la motivazione.

E poi il “vicolo del Monte di Pietà” (percorso pedonale pubblico formato da una scalinata ed una salita in ciottolato che collega via carassone con via Ascanio Vitozzi), qui chiediamo se l’Amministrazione sia a conoscenza delle condizioni di pericolosità e degrado in cui questo versa ed se abbia intenzione di effettuare i lavori di messa in sicurezza e manutenzione di cui necessita? Il vicolo, oltre a servire gli abitanti del rione, si trova in una posizione di elevato interesse culturale e turistico, si trova infatti di fronte al Duomo, all’Accademia Montis Regalis ed al Palazzo ex-Monte di Pietà.

Mondovì Piazza è il nostro (meraviglioso) biglietto da visita per chi arriva in treno o in auto, ed è un’incentivo ai visitatori di Mondovicino a recarsi nella nostra città, e non a riprendere l’autostrada verso casa dopo le spese. Non abbandoniamola al suo destino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *