L’Amministrazione Viglione, le istanze dei cittadini e la situazione di Mondovì Piazza

L’ultimo consiglio comunale ha ribadito la ferma intenzione di quest’amministrazione nel procedere alla realizzazione del polo scolastico di Mondovì Piazza…

Alcune considerazioni a tal proposito: il ballottaggio delle ultime elezioni comunali ha visto l’attuale sindaco Viglione perdere nel rione di Piazza, in passato era stata presentata una petizione firmata da circa milletrecento monregalesi che proponeva il recupero dell’esistente piuttosto che la costruzione di un nuovo edificio scolastico, in tempi di spending rewiew e patti di stabilità vari è sconsigliabile avventurarsi in grandi opere a debito, come il mutuo che il comune ha acceso per far fronte a parte dei costi della scuola in progetto.

Ecco, sono tanti campanelli che il Sindaco non vuole ascoltare e che testimoniano un modo di intendere la politica che non ci appartiene e che pone degli interrogativi: l’eletto ha potere decisionale assoluto o è tenuto ad ascoltare i messaggi che provengono dal territorio? Vogliamo una democrazia verticale e delegata o un modello più orizzontale e rappresentativo? Noi, nel 2012, crediamo che l’Amministratore debba sommamente tener conto delle esigenze che i cittadini presentano nelle varie forme concesse dalla Costituzione e dal Regolamento Comunale, in quanto da esse scaturiranno decisioni sicuramente più condivise e quindi migliori.

Pertanto noi diciamo ad un recupero di edifici inutilizzati per la nuova scuola di Piazza, alla costruzione di una rete di piste ciclabili che parta dalla piscina e termini a S. Anna, alla valorizzazione dei centri storici semplicemente ascoltando cosa ci chiedono i cittadini.

Ad esempio, presenteremo un’interrogazione riguardo allo stato di degrado di via Grassi (zona del Vescovile) e dei bastioni che corrono lungo la via stessa: non è meglio valorizzare Piazza seguendo le indicazioni degli abitanti piuttosto che avventurarsi in grandi opere non condivise?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *