Il MoVimento 5 stelle Mondovì presenta un odg che chiede l’istituzione del “Registro Comunale delle Unioni Civili”.

Il MoVimento 5 stelle Mondovì per mezzo del suo consigliere comunale, Federico Costamagna, ha presentato un ordine del giorno che chiede alla Giunta Comunale l’istituzione di un “Registro Comunale delle Unioni Civili”. L’Odg è stato firmato anche dai consiglieri: Giovanni Gambera, Paolo Magnino, Stefano Tarolli (Mondovì in Movimento) e Mario Bovetti.

L’istituzione del suddetto registro ha lo scopo di eliminare le discriminazioni e le disparità di trattamento nei settori di competenza della medesima Amministrazione Comunale, fra le coppie unite dal vincolo matrimoniale e le coppie di fatto. In particolare nei settori della casa (bandi per la prima casa, assegnazione di case popolari e di contributi a sostegno di acquisti ed affitti), dei servizi sociali e assistenziali (accesso a contributi economici), degli anziani e dei minori (diritto di rappresentanza e tutela dei propri conviventi di fronte ai servizi pubblici) e dei servizi educativi.

Un passo importante per la nostra comunità cittadina che, al pari di quella italiana, ormai da tempo è caratterizzata dal crescere di forme di legami affettivi che non si concretano nell’istituto del matrimonio e che si denotano per una convivenza stabile e duratura; Lo stesso Statuto del Comune di Mondovì prevede all’articolo 3, di “riconoscere e garantire la pari dignità sociale dei cittadini ed operare per rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che limitano di fatto la libertà ed uguaglianza di ogni persona” e quindi di eliminare le discriminazioni e le disparità di trattamento, fra le coppie unite dal vincolo matrimoniale e le coppie di fatto.

I primi comuni a dotarsi di un registro furono Empoli (nel 1993) e Pisa (nel 1996): attualmente sono svariate le città italiane e della nostra Regione che si sono dotate di un registro anagrafico delle unioni civili.

Chiediamo che sia quindi la volta di Mondovì, che si possa fare un intervento di grande civiltà.

Visti tutti i riferimenti di legge si chiede quindi al Sindaco ed alla Giunta di istituire, con apposita deliberazione, il “Registro Comunale delle Unioni Civili”, dove per unioni civili si intende “un insieme di persone legate da vincoli affettivi coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune” (articolo 4 comma 1 ai sensi D.P.R. 223/1989, Nuovo Regolamento anagrafico della popolazione residente), individuando quali ambiti prioritari di intervento la casa, la sanità, la scuola ed i servizi sociali ed alla persona.

La proposta del “registro delle Unioni Civili” è portata avanti dal MoVimento 5 stelle Mondovì nell’ambito del progetto sui diritti civili “EQUAL” del Gruppo Consiliare in Regione Piemonte del MoVimento 5 stelle.

MoVimento 5 Stelle Mondovìequal

DOWNLOAD ODG “UNIONI CIVILI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *