Consiglio Comunale del 29 Ottobre 2012 – Nomine Comitato Asilo Nido e Acqua Pubblica

Punto 4: Sono stati nominati i componenti per il Comitato di gestione dell’Asilo Nido Comunale.

Leida Pasero e Cinzia Forte (per la maggioranza) – Daniela Oggerino (per la minoranza)

Punto 5: Ordine del Giorno su: Richiesta annullamento delibera provinciale 15/2010 (regolazione del mercato della gestione dell’acqua in Provincia di Cuneo)

L’Ordine del giorno presentato dal M5S e sottoscritto da tutta la minoranza diceva che: l’acqua non può e non deve essere oggetto di speculazione ed a tal fine occorre ricercare forme di gestione capaci di garantire la tutela della risorsa quindi l’accesso e il diritto a questo bene comune da parte di tutti. Ricordava che in occasione del Referendum del 12 e 13 giugno 2011, più di 26 milioni di cittadini italiani hanno ribadito con il loro voto questa volontà, affinché l’acqua rimanga un bene comune gestito fuori dalle regole del mercato e senza che vengano realizzati profitti da società private.

Chiedeva quindi a Sindaco e Giunta Esprimere adesione alla campagna di informazione “Annulla la Delibera” indetta dal Comitato Cuneese Acqua Bene Comune, chiedendo formalmente al presidente e ai membri dell’Assemblea dell’A.A.T.O. n. 4, l’organo politico che sovrintende alla gestione del Servizio Idrico Integrato dell’intero territorio provinciale, la soppressione di una delibera (15/2010) che prevede, per il 2017, una gara d’appalto internazionale per il predetto Servizio, contraddicendo illegittimamente l’esito dei referendum del giugno 2011 e la sentenza della Corte Costituzionale n.199.

Insomma si chiede semplicemente che il voto dei cittadini venga rispettato.

Robaldo (Lega): questo Odg è una strumentalizzazione fine a se stessa. Non compete al comune che, se vuole, può dare a gara i servizi del comune. (infischiandosene del volere dei cittadini)

Rossi, Assessore competente per materia, smentisce Robaldo e dice che: non c’è dubbio che la delibera vada cambiata\cancellata, ma non si può lasciare un vuoto legislativo. Quindi il parere della Giunta sarà contrario.

Tarolli (Mo.Mo): Non c’è nessun vuoto legislativo per una norma che regola la gara per il 2017, inoltre l’Odg ha scopo di indirizzo, non esecutivo.

L’OdG non passa,favorevoli solo i Consigliri di Opposizione.

Favorevoli: Costamagna (M5S), Gambera, Magnino e Tarolli (Mo.Mo.), Borsarelli (Mondovì Solidale), Bovetti;

Contrari: Viglione (Sindaco), Aimo Ignazio (Presidente Consiglio), Pulitanò, Aimo G., Chiecchio e Tino (PDL), Robaldo (Lega), Baduero, Priale, Raviola (Mondovì Attiva), Gola (UDC).

Ed ancora una volta, il volere degli Italiani, espresso direttamente con il Referendum, non verrà rispettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *