Aperitivo e Serata Rifiuti

Inizia alle 18,30 l’aperitivo a 5 Stelle organizzato dal MoVimento per ringraziare i firmatari della lista . I moVimentisti ringraziano gli autenticatori: un Notaio e due Funzionari del tribunale; felici di non dover ringraziare Assessori o Consiglieri del Comune. Finito l’aperitivo inizia una serata dedicata alla delicata questione della gestione dei rifiuti, un tema molto sensibile per tutte le Amministrazioni d’Italia. Giorni prima avevamo invitato il Presidente dell’ACEM, il Sindaco, l’Assessore all’Ambiente e tutti i candidati a Sindaco della città. Purtroppo solo Paolo Magnino e Silvio Bessone accolgono l’invito e si presentano insieme al Presidente dell’ ACEM, Dott. Gasco. Interviene Ezio Orzes, Assessore all’Ambiente del comune di Ponte nelle Alpi (BL), raccontando il percorso e l’esperienza del Comune più “riciclone d’Italia” per due anni consecutivi. Dopo di lui, il tecnico di Coop E.R.I.C.A., esperto in materia di compostaggio Andrea Pavan, dati alla mano, mostra le varie esperienze dei cittadini e delle comunità in Europa e in Italia che hanno fatto questa scelta.

La serata prende vita con molteplici interventi del pubblico e dei due candidati ospiti. Il dibattito diventa costruttivo e propositivo, non c’è voglia di litigare ma di confrontarsi e i cittadini in sala che si godono lo spettacolo, sono piacevolmente sorpresi. Ottimo esempio di partecipazione che colpisce gli stessi attivisti del MoVimento, i quali hanno tratto i seguenti spunti da aggiungere al programma: avvio della tariffa puntuale per premiare i cittadini che producono meno RSU e compostano in proprio; avvio di studio di fattibilità per il compostaggio di quartiere (modello Zurigo) e per l’acquisto di compostiera meccanica presso mense (ad esempio Ospedale) associata alla politica di riduzione degli sprechi in mensa; ciclo di riunioni di quartiere per ribadire i concetti di differenziata, purezza dei materiali separati e novità legate alla raccolta; avvertimenti e consigli ai cittadini che differenziano male e sanzioni a chi getta i rifiuti in modo improprio, sporcando così la nostra città.

Interviene anche Michele Bertolino, responsabile settore rifiuti di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, che sottolinea che la questione rifiuti dev’essere affrontata innanzitutto centralmente dallo Stato italiano e successivamente lo sforzo dei vari comuni potrà avere più senso, dato che produciamo sempre più rifiuti e non vi è una tassazione adeguata alla produzione dei tanti, troppi imballaggi. Ezio Orzes aggiunge che lo splendido esempio di azienda pubblica in Ponte nelle Alpi a dicembre di quest’anno sarà un esempio del passato dato che l’azienda sarà costretta, grazie al Governo Monti, a diventare almeno per il 40% privata, nonostante il referendum dello scorso sull’acqua ed i servizi pubblici in genere avesse dato chiare indicazioni. Orzes non trova un senso logico in una norma di questo tipo e nemmeno i presenti in sala.
Abbiamo portato un bellissimo esempio di cultura e di progresso a Mondovì ed altrettanto bene ci hanno risposto tutti gli ospiti della serata. Siamo veramente felici di come si sia svolto il dibattito e crediamo che questa sia la strada giusta da percorrere.

Grazie a tutti

MoVimento 5 Stelle Mondovì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *