RESOCONTO SERATA SPORT E GIOVANI

Si è svolta venerdì 24 marzo, presso la sala comunale delle conferenze, la serata organizzata dal MoVimento 5 Stelle Mondovì sui temi politiche giovanili e sport.

Ad introdurre la serata è stato il consigliere comunale Federico Costamagna, mentre si
sono avvicendati nell' esposizione del programma Giuliano Bessone, candidato sindaco, Massimo Scabbia, responsabile del gruppo di lavoro sport-giovani- sociale e Lorenza Borsarelli, responsabile del gruppo di lavoro che si occupa – tra l'altro – di manifestazioni, tema strettamente alle politiche giovanili.

Fedeli alle logiche di coerenza e di buon senso fino ad oggi perseguite, non sono state fatte promesse di strutture faraoniche (che non sono mai state e non verranno mai realizzate, basti guardare i vari programmi elettorali degli ultimi 15 anni) ma si è ribadita invece la volontà di cercare di recuperare i vuoti presenti a Mondovì, spina del fianco della nostra città. Alcune idee sono stare quelle – ad esempio –  di riadattare alcuni grandi volumi abbandonati in strutture polifunzionali per praticare diversi tipi di sport – sia a livello agonistico che amatoriale, mentre per gli spazi più contenuti si è pensato di creare locali da mettere a disposizioni dei giovani per organizzare eventi e feste.

Tutto comunque, è stato ampiamente discusso e condiviso con i rappresentanti delle società presenti nell'ottica che – qualunque potrà essere il risultato elettorale – compito principale del MoVimento rimane quello di essere portavoce di tutti.

MoVmento 5 Stelle Mondovì

Al link la presentazione.

Convocato il Consiglio Comunale per lunedì 27 Marzo 2017

Il Consiglio Comunale di Mondovì è convocato il giorno lunedì 27 marzo 2016 alle ore 17,00, nella sala consiliare, posta al 1° piano del Palazzo Comunale, per la trattazione dei seguenti argomenti:

  1. RATIFICA VARIAZIONI DI BILANCIO APPROVATE CON DELIBERAZIONI G.C. N. 28 DEL 17/02/2017 E N. 49 DEL 16/03/2017. PROVVEDIMENTI.
  2. PRELIEVI DAL FONDO DI RISERVA ORDINARIO E DI CASSA – VARIAZIONI DI COMPETENZA DELLA GIUNTA COMUNALE – COMUNICAZIONI.
  3. ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO CDP (CON DIRITTO ESTINZIONE ALLA PARI). PROVVEDIMENTI.
  4. SERVIZIO RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI – ANNO 2017 – PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO TARI (ART. 1 L. n. 147 DEL 17-12-2013). APPROVAZIONE E PROVVEDIMENTI.
  5. IMPOSTA UNICA COMUNALE: APPROVAZIONE TARIFFE TARI 2017.
  6. L.R. 56/77 E S.M.I. ART.17, XII COMMA, LETT. B) – MODIFICA AL P.R.G.C. VIGENTE NON COSTITUENTE VARIANTE PER IL PROLUNGAMENTO DEL PERCORSO PEDONALE DA PIAZZA MAGGIORE SINO A VIA FUNICOLARE.
  7. REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA. REVISIONE. ESAME. APPROVAZIONE.
  8. INTERROGAZIONE SU PROGETTI DA SOTTOPORRE ALLA FONDAZIONE CRC ALL’INTERNO DEL BANDO “ INTERVENTI FARO”. (PROT. 7593) (TAROLLI E ARDUINO)

Vi ricordiamo che, oltre a poter assistere direttamente il Consiglio Comunale in Comune, si potrà vedere la diretta streaming sul sito del Comune e sul nostro sito.

Mondovì Oltre conferma il fallimento delle Amministrazioni Viglione-Costa

++ AVVERTENZA, se non conosci l’Associazione “culturale” Mondovì Oltre, puoi fartene un’idea a fondo articolo” ++

E’ con un misto tra interesse e stupore che leggiamo a mezzo stampa come un

sondaggio che certifica il fallimento delle passate Amministrazioni venga sbandierato ai quattro venti da… pezzi di quella maggioranza che è ed è stata anima delle Amministrazioni di cui sopra e quindi artefice dei risultati del sondaggio.

Roba da strizzacervelli o…cittadini distratti!

I risultati del sondaggio (al link l’articolo di Alessandro Nidi su TargatoCn.it)

sono tutt’altro che edificanti per la città: assistenza sanitaria? Migliorabile. Impiantistica sportiva? Di medio livello. Decoro urbano? Discreto. Queste sono soltanto alcune delle risposte che i cittadini monregalesi hanno fornito all’interno dell’iniziativa “Mondovì in 10 domande”, organizzata dall’associazione “culturale” Mondovì Oltre con l’intento dichiarato di “effettuare un’indagine conoscitiva sulla percezione della città e della sua amministrazione da parte dei cittadini monregalesi”

Noi del MoVimento 5 Stelle lo diciamo da un po’ di tempo che  le politiche delle amministrazioni Viglione-Costa hanno portato ad una Mondovì così come viene dipinta dai nostri concittadini nel sondaggio. Ma oggi arriva il MEA CULPA di chi ci ha amministrato, immaginiamo promettendo di cambiare…come ad ogni tornata elettorale.

Veniamo quindi a “Mondovì Oltre”. “Associazione” presieduta da Francesca Bertazzoli, segretario Pietro Danna e dal revisore dei conti, Marzio Candela.

Visti i risultati del sondaggio, immaginiamo che i membri del direttivo abbiano fatto la voce grossa:  chiamato il Sindaco, Stefano Viglione – che hanno sostenuto per 10 anni – l’Assessore ed i consiglieri dell’attuale maggioranza che si identificano nell’Associazione (anche se in realtà è nato prima il gruppo consiliare dell’associazione): Rossi, Pulitanò, Aimo I., Aimo G., Mansuino e Gola e gliene abbiano dette quattro. Sì perché tra tutti ci sono, attuali componenti della maggioranza, attuale ed ex presidente del Consiglio Comunale, ex Assessori, ex presidente di Mondoacqua SpA (di nomina del Sindaco ndr). Dunque, PIENAMENTE RESPONSABILI DEI POCO BRILLANTI RISULTATI.

Ma forse…non ci hanno pensato minimamente di farlo, anche perché i membri del direttivo erano candidati nel 2012 in liste di appoggio al candidato Sindaco Viglione e addirittura un membro del direttivo è stato nominato dal Sindaco membro del Cda di Mondoacqua.

Ma forse…non ci hanno pensato perché Mondovì Oltre non ha mai messo in dubbio la sua adesione alla maggioranza del Sindaco Viglione ma da quando il Ministro Costa e il Sindaco Viglione hanno avuto da ridire su “importanti” questioni monregalesi le strade si sono separate. Il Ministro Costa è infatti il grande “Sponsor” di Mondovì Oltre (come d’altronde di molte altre liste “civiche” delle elezioni precedenti).

Costa e Mondovì Oltre, con il loro candidato Sindaco, Paolo Adriano, ecc… e Viglione con Lega Nord, Forza Italia, D’Agostino, Raviola, con la loro candidata Sindaco, Donatella Garello, ecc…  sono in egual misura responsabili della Mondovì SPENTA descritta dal consigliere G. Aimo in Consiglio Comunale e della Mondovì DISCRETA uscita dal sondaggio di Mondovì Oltre.

 

P.S. non focalizzatevi molto sul nome “Mondovì Oltre”, molto probabilmente alle elezioni del 2022, avranno cambiato di nuovo nome.

MICRO-NIDO AL POLO SCOLASTICO DI MONDOVI’ PIAZZA: quando la toppa è peggio del buco

Nonostante la risposta di facciata dell’Assessore D’Agostino (possiamo chiamarla supercazzola?) è chiaro che, sebbene abbiano avuto la fortuna di farsi elargire dalla Regione dei contributi, la non apertura del micro-nido sia stata una chiara SCELTA POLITICA della Giunta Viglione.

Perché?

Lo chiederemo – e speriamo lo chiedano anche i cittadini – durante la prossima campagna elettorale.

E di scelta politica si tratta perché …dichiarare che non si era sicuri di terminare il Polo Scolastico e al tempo stesso portare nello stesso istituto non una, ma ben due scuole, stride come le unghie sulla lavagna…

E di scelta politica si tratta perché…quando il Comune ha scelto di portarvi i due plessi? All’inizio di settembre? A metà agosto? Ma alle scuole i bambini/ragazzi non si iscrivono ad inizio anno? E l’anno scorso, all’epoca delle iscrizioni, il cantiere era ancora in atto…

E di scelta politica si tratta perché… se si arreda a nuovo la parte di Polo Scolastico da essere occupata da elementari e medie senza essere sicuri della sua apertura, si sarebbe potuto utilizzare lo stesso criterio per il micro-nido; ma per quanto ci risulta, per quest’ultimo, non è stata comprata nemmeno una copertina, un lettino, un fasciatoio, una culla. Nulla.

E di scelta politica si tratta perché…gli uffici comunali non han attivato alcun bando per la gestione del micro-nido semplicemente perché l’Amministrazione lo ha voluto fare.

Non ci resta che sperare che a settembre non siano D’Agostino ed i suoi compari della quasi-ex-giunta, sparpagliati nell’uno e nell’altro schieramento, a tagliare il prossimo – ennesimo – nastro al Polo Scolastico di Piazza.

«Il micronido aprirà: dal momento che non c’era certezza che il Polo scolastico sarebbe stato ultimato entro settembre, non è stato possibile avviare le procedure per la gestione. Gli uffici stanno predisponendo la documentazione necessaria e si conta di poter aprire la struttura con l’avvio del prossimo anno scolastico»