Il Consigliere Comunale e il ruolo di controllore‏

In risposta a quanto fatto pubblicare dai gestori delle piscina comunale di Mondovì dai media locali vogliamo solo precisare che:

“Ciascun Consigliere rappresenta l’intera comunità ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato. Nell’adempimento delle funzioni connesse alla carica elettiva egli ha pertanto piena libertà d’azione, di espressione e di voto”.

E poi…”I Consiglieri hanno diritto di iniziativa su ogni questione di competenza del Consiglio. Essi esercitano tale diritto mediante la presentazione di proposte di deliberazione e di emendamenti alle proposte di deliberazione iscritte all’ordine del giorno. Hanno inoltre diritto di presentare interrogazioni e mozioni osservando le procedure stabilite dal presente Regolamento”.

Infine…”I Consiglieri hanno diritto di ottenere dagli uffici del Comune, dalle sue aziende, istituzioni ed enti dipendenti o controllati, tutte le informazioni e le notizie in loro possesso, utili all’espletamento del mandato elettivo”.

Questa è la definizione, in poche, riduttive ma esaustive righe, di cos’è un Consigliere Comunale e quanto deve fare così come recita il Regolamento del Consiglio Comunale di Mondovì.

Nulla di veramente “politico”: l’azione politica “vera”, cioè un progetto politico articolato, potrà iniziare quando il Sindaco e la Giunta saranno a 5 Stelle; per il momento quello che si può fare è solo azione di “controllo” sull’Amministrazione Comunale e poc’altro.

Nessun rancore verso nessuno, nessun obiettivo particolare da colpire guida l’azione del MoVimento 5 Stelle Mondovì.

Solo il bene della propria Comunità, tutta.

Se capita che ci giungano segnalazioni circa una piscina o una pista ciclabile, il problema è di chi tali opere gestisce o promette.

Se succede che gli enti preposti ai controlli dei locali pubblici si interessino ad una piscina o ad una scuola, il problema è di chi eventualmente trasgredisce le regole.

Se accade che le informazioni tramite i canali usuali a cui un Consigliere può accedere non siano sufficienti, si farà lo sforzo di andare in Procura per andare a fondo di determinate segnalazioni a cui la Giunta non è riuscita a dar risposta in forma compiuta.

Se dovesse succedere di avere conferma che parte dei fondi che il Comune stanzia a favore di un gestore piuttosto che di un’Associazione vengono usati per pagare multe e contenziosi, speriamo che chi di dovere ne tragga le debite deduzioni conseguenze.

Se poi a seguito di un paio di interrogazioni, che ribadiamo sono atti di sindacato ispettivo prerogativa di qualsiasi Consigliere Comunale, si riesce ad esercitare, anche grazie all’aiuto dei media, un certa pressione su chicchessia tanto da fargli allargare, “parzialmente e momentaneamente”, i cordoni della borsa per pagare i propri dipendenti e collaboratori, beh…in tempi di ristrettezze economiche la cosa ci “rallegra”.

Ovviamente tutto quanto sopra può coinvolgere qualsiasi soggetto e l’attuale gestore della piscina comunale di Mondovì – che vive della gestione di beni della collettività, sia la nostra piscina comunale o quella della Pellerina di Torino , può facilmente “intuire” quanto sopra.

A riprova che nessuno in particolare, solo a Mondovì, ce l’ha col gestore della piscina e tanto meno che questi sia nel mirino del solo M5S, si allega un altro atto di sindacato ispettivo presentato in un altro Comune, da un altro consigliere comunale, appartenente ad un’altra formazione politica, ma che sempre verte sul gestore della piscina di Mondovì o meglio su di un bene della collettività che questi amministra (più specificatamente verte su dei lavori di ammodernamento da eseguire alla piscina della Pellerina poc’anzi menzionata e mai terminati).

Per chi vuole saperne di più circa il dibattimento di tale interrogazione, avvenuta poche settimane fa a Torino (13 ottobre e 24 novembre 2014), può visitare i link:

verbale consiglio comunale del 13 ottobre 2014
verbale consiglio comunale del 24 novembre 2014

Se poi capita che il Comune di Mondovì decida di andare di nuovo a gara per assegnare la gestione della piscina dal 2015 in avanti, avrà fatto le proprie valutazioni frutto del rapporto col gestore ed anche dagli input che saranno arrivati da più parti. Di certo non perché lo ha voluto il MoVimento 5 Stelle Mondovì: ci piacerebbe essere così incisivi ma, fino a prova contraria, fino a quando la Giunta e quindi l’amministrazione del Comune sarà in mano ad altri, un singolo consigliere comunale ha, purtroppo, ben poca voce in capitolo.

MoVimento 5 Stelle Mondovì

ASSEMBLEA PUBBLICA

Con il finire del periodo di festa e l’arrivo del nuovo anno il MoVimento 5 Stelle Mondovì non perde l’abitudine di confrontarsi con la cittadinanza, ed organizza quindi una nuova assemblea pubblica.

Il ritrovo è fissato a Mondovì per venerdì 9 gennaio alle ore 20,45 presso la Sala delle Conferenze Comunale – Corso Statuto, 11/D.

Sarà l’occasione per fare il punto sul lavoro svolto durante l’anno appena trascorso e pianificare quello futuro, nonché di confrontarsi sulle ultime novità dalla regione e dal parlamento.

Si potrà firmare per la campagna #FUORIDALL€URO (che mira all’approvazione di una legge di iniziativa popolare che permetta un referendum col quale consentire finalmente ai cittadini di esprimersi a riguardo) e partecipare all’organizzazione della serata che, il 31 gennaio prossimo, porterà a Mondovì esperti di economia e parlamentari che ci aiuteranno a capire i pro ed i contro del restare o meno nel sistema della moneta unica.

Vi aspettiamo dunque, chiedendovi di portare idee, critiche, denunce, insomma qualsiasi spunto per far crescere insieme il MoVimento.

Per qualsiasi informazione: staff@movimentomondovi.it

Convocato il Consiglio Comunale del 22 dicembre 2014

Il Consiglio Comunale è convocato in sessione straordinaria, seduta pubblica di prima convocazione, per il giorno 22 dicembre 2014 alle ore 17,30, nella sala consiliare, posta al 1° piano del Palazzo Comunale, per la trattazione dei seguenti argomenti:

  1. CONSIGLIERE COMUNALE SIG. EZIO RAVIOLA. DIMISSIONI. SURROGA. PROVVEDIMENTI.
  2. CONSIGLIERE COMUNALE SIG. LUCA BORSARELLI. DIMISSIONI. SURROGA. PROVVEDIMENTI
  3. CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO DI POLIZIA MUNICIPALE – 2° PROROGA
  4. TAVOLO DI LAVORO PROPEDEUTICO ALLA STESURA DELLA VARIANTE GENERALE DI REVISIONE DEL PIANO REGOLATORE GENERALE VIGENTE EX ART. 17, III COMMA DELLA L.R. 56/77 E S.M.I. –
    APPROVAZIONE DEI RELATIVI VERBALI
  5. D.C.C. N. 41 DEL 24/11/2014 DI ADOZIONE DELLA VARIANTE PARZIALE N°20 AI SENSI DEL V COMMA, ART.17 DELLA L.R.56/77 E S.M.I. – RETTIFICA ERRORE MATERIALE

Monregalese: parte la raccolta firme per la campagna #FuoriDall€uro

Presentazione1

Il 13 dicembre è iniziata su tutto il territorio nazionale la mobilitazione del MoVimento 5 Stelle per poter indire un  referendum consultivo sull’uscita dall’euro.

Per arrivare a questo è  necessario approvare una legge costituzionale ‘ad hoc’ – come già avvenuto nel 1989, quando venne chiesto agli italiani se volevano dare o meno facoltà costituente all’Unione Europea – e per questo motivo il MoVimento punta all’approvazione di una legge di iniziativa popolare.

Requisito necessario sarà dunque quello di raccogliere 50mila firme in sei mesi, ma l’obbiettivo degli organizzatori è quello di arrivare a raccoglierne milioni, in modo da sensibilizzare il Parlamento e cercare di far capire che questa non è un’iniziativa solo di un gruppo ristretto di parlamentari o simpatizzanti di un partito, ma di tantissimi cittadini italiani che hanno votato tutte le forze politiche.

Anche nel Monregalese è possibile partecipare a questo esercizio di democrazia: oltre che al consueto banchetto del sabato mattina a Mondovì Breo, i residenti dei principali comuni del territorio (MondovìVillanova Mondovì, Ceva, San Michele MondovìDogliani, Vicoforte, Niella Tanaro, Carrù, Magliano Alpi e Frabosa Soprana) potranno firmare anche presso gli uffici elettorali del proprio Comune, e saranno poi allestiti banchetti specifici.

Per tutte le informazioni riguardanti  il referendum consultare la pagina http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro/index.html o contattateci all’indirizzo staff@piemonte5stelle.it.

Movimento 5 Stelle Mondovì