Mondovì, si riunisce lunedì 04 agosto 2014 il Consiglio Comunale

Il Consiglio Comunale è convocato in sessione straordinaria, seduta pubblica di prima convocazione, per il giorno 04 agosto 2014 alle ore 18.00 nella sala consiliare, posta al 1° piano del Palazzo Comunale, per la trattazione dei seguenti argomenti:

  1. Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati. Modifiche.  Approvazione. Provvedimenti.
  2. Regolamento di Polizia urbana. Adeguamento sanzioni di insozzamento delle pubbliche vie. Approvazione. Provvedimenti.
  3. Regolamento per l’affidamento in sestione degli impianti sportivi comunali. Modifiche. Approvazione. Provvedimenti.
  4. Regolamento per l’applicazione e la disciplina del canone occapazione spazi ed aree pubbliche. Modificha art.23. Approvazione. Provvedimenti.

Il M5S invita anche Villanova Mondovì e Carrù ad attivarsi per l’8×1000 in favore dell’edilizia scolastica

Dopo l’interrogazione del consigliere Federico Costamagna presentata a Mondovì, gli attivisti monregalesi del Movimento 5 Stelle hanno indirizzato medesimo invito anche alle Amministrazioni di Villanova Mondovì e Carrù.

Come qualcuno ricorderà, la nuova normativa, modificando a sua volta la legge 222/1985 che regolamenta appunto l’8×1000, ha infatti permesso allo Stato di destinare questo gettito – oltre che a «interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali» – anche per «ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica».

Una necessità tanto più significativa ed urgente alla luce dei dati sullo stato in cui versa l’edilizia scolastica del nostro Paese diffusi dal Censis il 31 maggio scorso.

Il 58,5% degli edifici scolastici statali — 24mila su 41mila — ha impianti (elettrici, idraulici, termici) non funzionanti, insufficienti o non a norma. 9mila strutture hanno gli intonaci a pezzi, in 7.200 edifici occorrerebbe rifare tetti e coperture; 3.600 le sedi che necessitano di interventi sulle strutture portanti (tra queste mura 580mila ragazzi trascorrono ogni giorno parecchie ore) e 2mila quelle che espongono i loro 342mila alunni al rischio amianto.

Le pubbliche amministrazioni hanno tempo fino al 30 settembre c.a. per presentarne richiesta.

Attivisti MoVimento 5 Stelle del Monregalese

 

Riunione Pubblica M5S Mondovì – 7 luglio

Il MoVimento 5 Stelle Mondovì, seguendo una prassi consolidata – che prevede che i propri cittadini eletti ed i propri attivisti interagiscano il più possibile con la cittadinanza – continua a lavorare per implementare questo legame ed essere il più possibile fedele portavoce delle istanze della collettività.

Per questo motivo si è deciso di istituire un appuntamento fisso con la città, che avverrà tramite una:

Riunione Pubblica ogni primo lunedì del mese presso la Sala Comunale delle Conferenze in corso Statuto a Mondovì alle ore 20:45.

Sarà l’occasione nella quale il MoVimento aprirà le porte dei propri incontri ai cittadini di Mondovì, i quali potranno conoscere di persona gli attivisti, vedere come lavorano e fare – insieme a loro – il punto sulle attività svolte durante il mese trascorso e programmare quelle future.

Primo appuntamento sarà lunedì 7 luglio al quale sarà presente anche il neo eletto al Consiglio Regionale del Piemonte per la Provincia di Cuneo, Mauro Campo.

Restano comunque sempre attivi i classici canali di comunicazione con il gruppo: il sito internet, la pagina Facebook la mail mondovi@piemonte5stelle.it ed il profilo Twitter, oltre che il contatto diretto con il nostro consigliere eletto in consiglio comunale Federico Costamagna ( federico.costamagna@movimentomondovi ).

Resoconto consiglio comunale del 30 giugno 2014

Si è svolto il 30 giugno, a distanza di 84 giorni dall’ultima seduta, il consiglio comunale di Mondovì, convocato alle ore 15,00 con un cospicuo ordine del giorno. L’argomento principale è il rendiconto finanziario2013, ma tante sono anche le interrogazioni e per questo motivo ad inizio seduta il Consigliere Magnino (Mo.Mo.) chiede la discussione in prima istanza delle interrogazioni. A questa richiesta ho votato favorevolmente poichè alcune interrogazioni sono molto datate ed inoltre sono uno dei pochi strumenti dei consiglieri di minoranza per far conoscere ai cittadini alcune questioni che essi ritengono importanti. La proposta viene bocciata dalla maggioranza, le interrogazioni avranno quindi una risposta a fine seduta (in serata) quando ci sarà meno pubblico possibile.

Il primo punto riguarda il rendiconto finanziario 2013 che vede il Comune con un disavanzo di 1.600.000 € circa. Parte della cifra poteva essere utilizzata dal Comune ad esempio per ridurre/non far pagare la TASI ai cittadini (vedi Ragusa e Assemini), ma così non è stato. Il mio voto è stato contrario in quanto non condividiamo la politica di bilancio di questa Amministrazione, ne nel contenuto, tantomeno nei modi (il meno partecipato possibile). La delibera è comunque stata approvata con i voti della maggioranza.

Durante la discussione vari interventi dei consiglieri di maggioranza meriterebbero una menzione ma per l’ipocrisia vince sicuramente il Sindaco Viglione che, dopo aver tacciato i consiglieri di minoranza come ipocriti e disfattisti, se la prende, citando Massimo Cacciari, con i governi che in tutti questi anni tartassano i comuni ed i cittadini, dimenticandosi però come, ad ogni elezione politica, sia sempre pronto a tirare il carro dell’onorevole Costa, sostenitore degli stessi governi che tartassano i comuni!

Stesso copione per i due punti successivi che consistono in due varianti al bilancio 2014, tra cui lo stanziamento di fondi per la nuova ZTL di Breo (del cui progetto i consiglieri di minoranza non sono nemmeno stati informati).

Il quarto punto vede una vittoria del M5S Mondovì in quanto è stata approvata una mia prpoposta di modifica del regolamento del consiglio comunale per permettere anche ai singoli consiglieri (prima ne servivano tre) di presentare atti d’indirizzo al Sindaco e alla Giunta sotto forma di Mozione. Una modifica molto importante che permette ai consiglieri, rappresentanti dei cittadini, di poter svolgere appieno il loro mandato.

Il quinto e sesto punto consistevano nella modifica dei regolamenti di contabilità e dell’imposta IUC per adeguamenti richiesti dalle leggi nazionali. Ho votato favoravolmente alla prima, mentro ho votato in modo contrario alla seconda, in quanto non avevamo già votato favorevolmente al regolamento IUC quando era stato approvato.

Il settimo punto è stato rinviato.

L’ottavo punto riguardava la proroga della convenzione di Polizia Municipale con alcuni Comuni vicini, alla quale ho votato favorevolmente.

Infine hanno avuto una risposta le interrogazioni. Vi riporto le risposte alle nostre tre:

– Sulla richiesta di notevole interesse paesaggistico ella collina di Piazza, l’Assessore Rossi ha riferito che gli uffici comunali stanno supportando la Regione, il nostro auspicio è che la richiesta venga accolta e che sia uno dei punti forti e fermi della revisione del PRGC.

– Sulla possibilità di richiedere fondi dell’8×1000 (quota statale) per l’edilizia scolastica, l’Assessore Rosso ha risposto che il Comune ne farà richiesta per la messa in sicurezza della scuola delle Trigari. (qui il testo dell’interrogazione)

– Sulla direttiva alluvioni della Regione Piemonte, l’Assessore Rossi ha risposto che il Comune ha ricevuto la comunicazione ed ha provveduto a stilere le osservazioni per la stessa. Abbiamo suggerito di far pervenire queste osservazioni al tavolo di lavoro sulla revisione PRGC in modo che possano essere integrate. (qui il testo dell’interrogazione)

Per qualsiasi dubbio/domanda scrivetemi nei commenti o  a federico.costamagna@movimentomondovi.it

Federico Costamagna

Consigliere Comunale M5S Mondovì