Convocato il Consiglio Comunale del 4 Febbraio alle 18,00

Il Consiglio Comunale sarà il 04 febbraio 2013 alle 18,00 ed avrà all’Ordine del Giorno:

N.1 – PRELIEVI DAL FONDO DI RISERVA – COMUNICAZIONI.

N.2 – APPROVAZIONE DEL “REGOLAMENTO DEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI EX ART.174, DEL D.LGS. N.267/2000”.

N.3 – REGOLAMENTO DI CONTABILITA’ – APPROVAZIONE. MODIFICHE

N.4 – ORDINANZA DEL TRIBUNALE DI MONDOVì N. 818/2012. RICONOSCIMENTO LEGITTIMITA’ DEBITO FUORI BILANCIO. PROVVEDIMENTI.

N.5 – MODALITA’ DI PUBBLICITA’ E TRASPARENZA DELLO STATO PATRIMONIALE E REDDITUALE DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI. REGOLAMENTO.

N.6 – NUOVO REGOLAMENTO PER L’AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI. APPROVAZIONE.

N.7 – INTERROGAZIONI:

  • SULLO STATO DI DEGRADO DI ALCUNE PARTI DI VIA GRASSI-MONDOVI’ PIAZZA. (COSTAMAGNA – M5S)
  • SULLA MODIFICA DELL’ARTICOLO 66 TER DEL REGOLAMENTO DI POLIZIA COMUNALE. (MAGNINO, GAMBERA, TAROLLI – MO.MO.)
  • SULLE SOSTITUZIONI DELLLE ALBERATURE DI CORSO EUROPA. (MAGNINO, GAMBERA, TAROLLI – MO.MO.)
  • SULLA DOCUMENTAZIONE RICHIESTA DA ACEM AI CITTADINI DI MONDOVI’.(MAGNINO, GAMBERA, TAROLLI – MO.MO.)
  • SUI TAGLI AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE NEL 2013. (MAGNINO, GAMBERA, TAROLLI – MO.MO.)
  • SUI LAVORI DI BONIFICA DELL’AREA DELL’A.S.P. DI VIA POLVERIERA. (MAGNINO, GAMBERA, TAROLLI – MO.MO.)
  • SU SISTEMAZIONE FUORIUSCITE LIQUIDI MALEODORANTI IN VIA RIPE. (COSTAMAGNA – M5S)
  • SULLE SCELTE DELL’AMMINISTRAZIONE IN SEGUITO ALL’INTERROGAZIONE ED ALLA RISPOSTA SULL’ATTRAVERSAMENTO PEDONALE A LED DI VIA CORNICE. (COSTAMAGNA – M5S)
  • SULLA VIABILITA’ DI STRADA DEI CIRI. (COSTAMAGNA – M5S)
  • SU VIA ENZO TORTORA. (MAGNINO, GAMBERA, TAROLLI – MO.MO.)
  • SULL’UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA DECORO URBANO. (COSTAMAGNA – M5S)

 

ECCO PERCHE’ IL MOVIMENTO 5 STELLE HA GIA’ VINTO LE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE

Ieri, 28 gennaio 2013, ad Alba il MoVimento 5 Stelle ha partecipato ad un incontro organizzato dall’ACA (Associazione Commercianti Albesi) al quale hanno preso parte esponenti di spicco della politica locale.
L’incontro, presente un numerosissimo pubblico, doveva (e ribadisco doveva) essere l’occasione affinché i vari partiti potessero esprimere la loro opinione e le eventuali soluzioni dirette a risolvere la profonda crisi che attanaglia il settore della piccola imprenditoria (commercianti ed artigiani).

Nell’ordine si sono presentati:
-Michelino Davico senatore della Lega
-Mino Taricco, consigliere (o ex consigliere regionale ) in forza al PD
-Mariano Rabino, per la lista Monti
-Bartolomeo Giachino, deputato PDL (che ha tenuto precisare essere stato un sottosegretario ai trasporti del governo Berlusconi, mal glie ne incolse tale precisazione…)
oltre al pentastellato Fabrizio Ghirardi, candidato al Senato per il Piemonte.

Dopo un primo giro di battute della durata di 5 minuti ciascuno (che nessuno ha rispettato tranne Ghirardi) si è avuta la netta impressione di prendere parte ad una rappresentazione teatrale di mediocre qualità (al raffronto Uomini e Donne della De Filippi pareva un opera di William Shakespeare), il cui cast era composto da comparse trovatesi lì per caso, con un copione che quotidianamente possiamo sentire recitato in TV dai cosiddetti primattori della politica italiana, da Berlusconi a Bersani, da Monti a Maroni.
Era meraviglioso vedere i vari Taricco, Davico, Giachino e Rabino “scannarsi” amabilmente tra di loro, rinfacciandosi l’un l’altro le colpe e le malefatte politiche della parte avversa (dall’IMU, al Monte dei Paschi di Siena, alle “olgettine” e così via vaneggiando).
Di colpo, non so perché, mi sono venuti in mente i quattro capponi di Renzo dei Promessi Sposi, i quali, poveretti, si continuavano a beccare senza tregua infischiandosene di quanto stava loro per capitare.
Il nostro candidato nel mentre, approfittando della mobilità della sedia, si allontanava leggermente dal tavolo dei contendenti (si fa fatica a definirli rappresentanti dei cittadini), esplicando così con un piccolo gesto, la distanza che separa il MoVimento 5 Stelle dall’attuale classe politica e dirigente.
Ed il loro modo di confrontarsi non è stato molto gradito pure dai vari imprenditori presenti, i cui incipit degli interventi si possono riassumere sinteticamente in “ma voi lì (a Roma nda) che ci siete stati a fare fino ad ora?”.
Ghirardi, dal canto suo, ha spiegato brevemente cosa vuol fare il MoVimento per la crisi del settore delle PMI, elencando per sommi capi quanto i cittadini (non i segretari di partito, non le lobby economiche, non le banche) avevano espresso con un referendum via Internet proposto dal blog di Grillo; quanto indicatoci sarà parte integrante del programma e noi con la nostra massima forza e capacità, lo porteremo avanti in Parlamento,
Questo è il nostro modo di fare politica, questo è l’unico modo di far politica che conosciamo.
In conclusione, confidiamo che gli elettori (per lo meno i commercianti albesi) il 24 e 25 febbraio prossimi, ricordino esattamente le parole e gli atteggiamenti dell’attuale classe politica che, piaccia o meno, ha contribuito al dissesto finanziario dell’Italia e condotto al fallimento migliaia di piccole e medie imprese .
Ci vediamo in parlamento, sarà un piacere.

Giuliano Bessone per MoVimento 5 Stelle Cuneese

Cercansi scrutatori – 2013

scrutatorieIn occasione delle elezioni politiche, la Commissione è quindi chiamata per legge a nominare gli scrutatori.

Il nostro portavoce-Consigliere ci ha spiegato in questo post come avverranno le nomine. Una bella spartizione tra i rappresentanti in Consiglio Comunale e ritenendo sbagliato il principio di questa norma, il Movimento 5 Stelle MondoVì intende restituire a tutti i cittadini la possibilità di ottenere la nomina e con essa una opportunità di lavorare e di fare esperienza, senza necessità di trovare un partito/lista civica che li raccomandi.

Naturalmente anche quest’anno sarà data precedenza ai disoccupati e cassaintegrati, invitiamo quindi chi fosse nella suddetta situazione a recarsi in Comune allo sportello unico per compilare un modulo preposto entro il 24 gennaio.

Per questo chiediamo ai cittadini che non si trovino nella condizione di cui sopra e che siano interessati, purché già iscrittisi all’albo comunale degli scrutatori del Comune di Mondovì, di segnalarsi, entro il 30 gennaio, mandando una mail a staff@movimentomondovi.it con i propri dati (Nome, Cognome, residenza e data di nascita) ed un recapito (telefonico e mail).

Effettueremo quindi un sorteggio tra tutte le persone che si sono segnalate (se superiori al numero di posti disponibili) e invieremo i nominativi alla commissione elettorale comunale. Buona partecipazione!

Il MoVimento 5 stelle interroga l’Amministrazione, sperando che questa risponda…

Fedele al ruolo di indirizzo e controllo dell’attività politico-amministrativa a cui è chiamato sedendo in Consiglio Comunale, il MoVimento 5 Stelle Mondovì continua nella sua opera di monitoraggio delle decisioni prese dalla Giunta e soprattutto continua a farsi portavoce delle istanze e dei malumori dei propri concittadini.
Vecchia ormai di quattro mesi è una variegata interrogazione circa la zona industriale di Mondovì: il MoVimento 5 Stelle interrogava, documenti fotografici alla mano, l’Amministrazione Comunale circa la qualità di griglie e caditoie installate; se detta qualità era conforme alle normative vigenti e si chiedeva l’accertamento di eventuali responsabilità qualora fosse risultato che le normative non fossero state rispettate; altresì, denunciando un generale stato di degrado ed abbandono della zona industriale, si chiedeva di provvedere a ripristinare a condizioni di decenza il manto stradale, il sistema di smaltimento delle acque meteoriche e di provvedere a terminare l’installazione della segnaletica verticale di indicazione. Di mesi ne sono passati tanti, la situazione in zona industriale non è migliorata e soprattutto, come poc’anzi accennato, il Movimento 5 Stelle Mondovì continua ad interrogare e, se ligia al proprio ruolo, l’Amministrazione Comunale dovrebbe rispondere alle domande dei cittadini veicolate tramite il MoVimento 5 Stelle. L’Assessore preposto si degnerà di rispondere?!?
Nonostante l’Amministrazione Comunale nicchi circa la suddetta interrogazione, silenzio che presto o tardi porterà il MoVimento 5 Stelle Mondovì a rivolgersi agli organi competenti per ottenere una risposta se questa tarderà ad arrivare “naturalmente”, questa settimana sono state presentate altre tre interrogazioni per portare all’attenzione dell’Amministrazione Comunale altrettanti vecchi problemi che, se irrisolti, continuano ad essere in voga…
In primo luogo il MoVimento 5 Stelle Mondovì torna sul problema di fuoriuscita di liquami maleodoranti in Via Ripe, all’altezza del civico 17/F, problema già affrontato dall’Amministrazione Comunale con un intervento che, se provvisorio non è, ci domandiamo che utilità possa avere in quanto non risolve il problema alla radice.
In secondo luogo si interroga l’Amministrazione Comunale circa la situazione di Strada dei Ciri: nonostante alcuni abitanti della zona abbiano già segnalato a metà dello scorso anno alcune criticità quali transito ad altissima velocità di automezzi pesanti, i ridotti spazi di manovra che quindi mettono a repentaglio l’incolumità dei pedoni, la risposta concreta dell’Amministrazione Comunale tarda ad arrivare.
Infine con la terza interrogazione si torna sulla “sorte” delPercorso sicuro, attraversamento pedonale di via Cornice con illuminazione a led”da settembre periodo nel quale l’Assessore preposto aveva dato una risposta interlocutoria che lasciava spazio a più opzioni quali lo spostamento, la restituzione o la permuta del dispositivo, al momento non è dato sapere quale strada abbia intrapreso l’Amministrazione Comunale.
Pertanto interroghiamo, sperando di ricevere una risposta entro i termini di legge.
MoVimento 5 Stelle Mondovì
DOWNLOAD – INTERROGAZIONE VIA RIPE
DOWNLOAD – INTERROGAZIONE VIA DEI CIRI
DOWNLOAD – INTERROGAZIONE ATTRAVERSAMENTO PEDONALE LED